progetta la domotica-webinar

Perché parliamo di domotica durante un webinar?

Da qualche settimana abbiamo organizzato dei webinar per raggiungere gli Architetti interessati alla progettazione domotica.
Come molti altri professionisti, anche noi abbiamo rivoluzionato il nostro modo di lavorare a causa del Covid-19. Niente cantieri, niente incontri di persona con collaboratori o clienti…

Se per i cantieri stiamo portando pazienza, ci mancava troppo non poter parlare con chi ha messo la domotica al centro della propria professione.
Abbiamo scelto quindi di sfruttare la tecnologia per creare dei webinar e approfondire attraverso di essi i temi legati alla progettazione domotica.

Da circa un anno Progetta la Domotica si è imposta sul mercato come il primo studio di progettazione specializzato nella realizzazione di ambienti intelligenti.
Lavoriamo a stretto contatto con Architetti e progettisti per permettere loro di affrontare con serenità progetti di domotica e smart home. E per fare questo abbiamo cercato di capire quali fossero i loro problemi più ricorrenti.

I cambiamenti necessari per trarre vantaggio dalla domotica

Non ci sono dubbi sulla necessità di nuovi strumenti pratici e concettuali per gestire la domotica in fase di progettazione. C’è bisogno di cambiare abitudini e punti di vista altrimenti la rivoluzione che tutti vedono all’orizzonte sarà un problema e non un’opportunità.
Noi di Progetta la Domotica abbiamo l’esperienza per applicare questi strumenti al giusto contesto.

Vogliamo portare l’esperienza e i metodi più attuali del mondo dell’ingegneria del software e della progettazione IoT (Internet of Things) fuori dagli schemi.
Secondo noi è necessario che si pieghino al servizio di chi progetta e realizza abitazioni, uffici e gli ambienti nei quali viviamo.
Visti il periodo complicato e l’impossibilità di incontrare tutti gli interessati durante un workshop, abbiamo provato a raggiungervi con i webinar.

Un webinar per incontrare professionisti interessati alla domotica

All’attivo abbiamo due incontri online andati decisamente bene. In questo modo possiamo raccontare il nostro approccio alla Domotica, raggiungendo molte persone contemporaneamente.
Questa idea è figlia di tempi difficili e verrà portata avanti, sicuramente, finché durerà la fase critica causata dal Covid-19. Ma i risultati ottenuti ci spingono a pensarla anche come metodo da sfruttare sul lungo periodo.

Ci piace l’idea di poter collaborare anche con professionisti che vivono lontani dalla nostra sede di Chieri, in provincia di Torino.
Per un primo approccio, siamo fiduciosi che i webinar ci permetteranno di “rompere il ghiaccio” per raggiungerli più facilmente.

Il webinar formativo ed interattivo viene affiancato ad un questionario. Questo ci consente di raccogliere le domande e poter rispondere così a tutto ciò “che avresti sempre voluto sapere, riguardo alla Domotica”.
In meno di un’ora raccontiamo qual è il nostro approccio alla progettazione domotica e cerchiamo di capire come affrontare le difficoltà ricorrenti degli Architetti.

Il nostro approccio alla domotica è basato su metodo e competenza

Non vendiamo un prodotto della marca X e non spingiamo affinché vengano acquistate le soluzioni più famose. Siamo convinti che ogni situazione abbia le proprie esigenze e non vogliamo, di conseguenza, proporre formule standardizzate.

Siamo curiosi verso tutto quello che è smart e il nostro obiettivo è permettere agli Architetti di riappropiarsi del progetto, integrandovi facilmente soluzioni domotiche.

Nelle prime due edizioni del webinar abbiamo chiarito le differenze tra i termini che definiscono le varie tipologie di “Domotica”. Cosa significano smart home, home automation, integrazione di sistemi… e che impatto hanno in fase di progettazione.
Non escludiamo di proseguire, facendoci guidare anche dalle richieste degli utenti, affrontando i temi più interessanti per chi si occupa di abitazioni smart.

A fine webinar spediamo, ad ogni persone intervenuta, un attestato di partecipazione nominativo, firmato dal docente.
Non è un documento ufficiale, valido ai fini del riconoscimento di crediti formativi. Certifica però la frequenza al corso e, per i più romantici, è un ricordo del nostro primo incontro. 😉